Spunti di viaggio

Cinque idee per Carnevale

In giro per l’Italia, con una maschera e una manciata di coriandoli, per scoprire la festa più pazza dell’anno, dalla cultura ladina al medioevo piemontese, dai carri di cartapesta a quelli coperti di fiori…

  • Da Ivrea a Viareggio
  • Dal Trentino Alto Adige alla Sicilia
Pagina
1
di 2

Tra le feste più divertenti dell'anno c'è di sicuro il Carnevale, festa dalle origini antichissime. Se quest'anno non vuoi perderti i festeggiamenti, ti proponiamo cinque idee per trascorrere un Carnevale 2018 all'insegna della tradizione, della risata e - perché no! - del gusto!

Carnevale in Piemonte: Storico Carnevale di Ivrea

Per tuffarsi nella festa di Ivrea è d’obbligo indossare il berretto frigio, un copricapo rosso a forma di calza che rappresenta l’adesione alla rivolta popolare e alla libertà.

Qui la festa del Carnevale risale al periodo medievale, quando la figlia di un mugnaio si rifiutò di rispettare lo jus primae noctis (il diritto del signore feudale di trascorrere la prima notte di nozze con la sposa di un proprio servo della gleba), infiammando così la rivolta popolare contro il barone, che costringeva la città alla fame.

Ad aprire i festeggiamenti di Ivrea sono proprio la Mugnaia in abito bianco e il Generale al suo fianco, scortato dallo stato maggiore napoleonico che assicura il perfetto svolgimento delle celebrazioni. Il sontuoso corteo storico - con ufficiali, suonatori di pifferi e tamburi, vivandiere, podestà, e dal corteo con le bandiere dei rioni - ricorda la liberazione ad opera dell’intera comunità cittadina, ancora oggi motivo di orgoglio e riscatto.

Dal 28 gennaio 2018 al 14 febbraio 2018 si susseguono momenti rituali, il più celebre dei quali è la battaglia delle arance. La ribellione alla tirannia diventa una lotta “all’ultima arancia” tra gli aranceri, a piedi e senza alcuna protezione - che rappresentano il popolo - e le armate del feudatario sui carri trainati dai cavalli.

Dove soggiornare per il Carnevale d'Ivrea?

Cerca tra gli agriturismi in Piemonte quello perfetto per te.


Carnevale in Toscana: Viareggio

Uno dei più esuberanti, mastodontici e colorati Carnevali è quello di Viareggio, dove nei Corsi Mascherati sfileranno anche quest’anno dieci grandi carri di prima categoria, le magnifiche costruzioni di cartapesta alte fino a 20 metri, insieme a cinque carri di seconda categoria, nove mascherate di gruppo e dieci maschere isolate.

Uno spettacolo che inizia il 27 gennaio 2018, con i tre colpi di cannone delle ore 15.00, e si chiude domenica 17 febbraio 2018, con l’ultimo corso mascherato, che dopo il tramonto decreterà il vincitore per ciascuna categoria; un mese intero di feste e sfilate, veglioni in maschera, aperitivi e aperture straordinarie dei musei, rassegne diurne e notturne per una 141a edizione dalle mille sorprese.

Se vi perdete tra coriandoli e stelle filanti, chiedete di Burlamacco, la maschera dal sorriso beffardo nata dalla fantasia del futurista Uberto Bonetti, e ritornerete in un attimo in testa alla sfilata più folle dell’anno.

Dove soggiornare per il Carnevale di Viareggio?

Cerca tra gli agriturismi in Toscana quello perfetto per te.

Carnevale in Trentino - Alto Adige: Carnevale Ladino in Val di Fassa

Dietro le antiche maschere del Laché, del Bufon e dei Marascons si nascondono gli abitanti della Val di Fassa che con dedizione e rigore perpetuano i rituali dei Ladini

Per entrare nel cuore di questa cultura così affascinante, il Carnevale della Val di Fassa è sicuramente l’evento più suggestivo tra le montagne; la tradizione folcloristica dedica infatti molta cura ai riti arcaici, appartenenti alla quotidianità dei tempi antichi.

Scoprite allora le Faceres, le maschere intagliate nel legno e dipinte con colori a olio dai maestri artigiani oppure le masherèdes, brevi pezzi teatrali, burleschi e canzonatori, rappresentati dai personaggi della tradizione e recitati rigorosamente in lingua ladina, con tappe itineranti nelle diverse località.

Fino alla notte del Martedì Grasso, nelle località dell’intera valle, da Canazei a Moena, da Pozza a Campitello di Fassa sono in programma spettacoli, gare sulla neve, sfilate di carri allegorici e gran balli in maschera.

Dove soggiornare per il Carnevale Ladino?

Cerca tra gli agriturismi in Trentino Alto-Adige quello perfetto per te.


Carnevale in Abruzzo: Francavilla al Mare

Tre domeniche di divertimento a febbraio: ecco gli appuntamenti per il Carnevale d’Abruzzo festeggiato a Francavilla al Mare a partire dal 1948, primo dopoguerra, quando la necessità di allegria e spensieratezza non poteva più aspettare.

A guidare i grandi cortei di carri allegorici che sfilano per la città è la maschera di Patanello, dal volto multicolore, nata da un’antica leggenda, forse vera in parte.
La maschera si ispira infatti a un ciabattino vissuto verso la fine dell’Ottocento: zì Patane, personaggio singolare e stravagante che adorava farsi notare per l’esuberanza e la voglia di far festa e baldoria tra le osterie, mentre organizzava scherzi goliardici ai suoi concittadini.

Un autentico spirito carnevalesco che gli valse l’onore di diventare la maschera ufficiale di ogni edizione del Carnevale d’Abruzzo.

Come fece Patanello, è tempo di abbandonare serietà e tristezza e tuffarsi a capofitto in un programma di concerti, spettacoli teatrali, incontri, cabaret e feste in maschera.

Dove soggiornare per il Carnevale di Francavilla?

Cerca tra gli agriturismi in Abruzzo quello perfetto per te.


Carnevale in Sicilia: Acireale

 

Festa dei fiori 2017

Un post condiviso da Carnevale di Acireale (@carnevale.acireale) in data: 28 Lug 2017 alle ore 12:22 PDT

Le strade barocche di Acireale si apprestano a rivivere il più bel Carnevale di Sicilia.
Così chiamano il Carnevale di Acireale, la cui tradizione risale al 1500 quando l’intera cittadina viveva il suo momento di ilarità e divertimento, con giochi spontanei in piazza, rime spassose declamate per strada, gare di tiro con le arance e i limoni.

Nel corso dei secoli la festa si è organizzata e ritualizzata, facendo diventare il periodo che precede la Quaresima il più spassoso dell’anno.

L’edizione 2014 vedrà sfilare gli immancabili carri: quelli allegorico-grotteschi in cartapesta e cartone romano, i carri infiorati e i carri in miniatura; e per ciascuna categoria sarà scelto un vincitore.

Bande comiche e folkloristiche insieme a gruppi mascherati si esibiranno a partire dal 3 febbraio 2018, fino a concludere le danze e gli scherzi il 13 febbraio 2018, giorno del martedì Grasso, in piazza Duomo, mentre la diavolessa di Acireale, simbolo del Carnevale acese, continuerà a suonare il suo violino per tutta la notte.

Dove soggiornare per il Carnevale di Acireale?

Cerca tra gli agriturismi in Sicilia quello perfetto per te.

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti