contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Cosa mangiare a Marzo: piatti tipici e ricette di stagione

Che cosa regala questo mese al nostro palato? Ecco quali sono i prodotti di stagione e le ricette da provare.

È in arrivo la primavera che risveglia la natura con i suoi nuovi colori e profumi. Ed anche la tavola si imbandisce dei frutti prodotti dalla terra. Sappiamo quanto sia importante mangiare i cibi a seconda della loro crescita naturale. Inserirli nella nostra alimentazione, secondo la loro stagionalità ci assicura tutti i benefici che possono offrire.

Seguire una dieta sana e bilanciata per il nostro organismo è fondamentale per tenerci in forma e senza dimenticare il gusto. Per questo vogliamo consigliarti cosa mangiare a marzo: i piatti tipici e le ricette di stagione, per un viaggio culinario all'insegna del benessere e della bontà.

Frutta e verdura di stagione

Marzo è il mese degli agrumi, anche se le arance e i mandarini sono in dirittura d'arrivo, vanno forte i pompelmi, i cedri e i limoni. Si possono ancora approfittare delle mele, le pere e i kiwi, mentre iniziano a fare capolino le fragole. Tra la verdura troviamo ancora le bietole, i cavoli, i broccoli, gli spinaci, le verze e la cicoria. Non possono invece mancare: gli asparagi, le cipolle, la lattuga, i porri, i cavolini di Bruxelles, i ravanelli, le patate, i finocchi, i carciofi, le carote ed anche le fave.

I piatti tipici

Ottimi e versatili sono gli asparagi, i primi alimenti che aprono le porte alla primavera, che possono essere sia coltivati che selvatici. Quello comune, che si semina comunemente a livello nazionale, ma soprattutto in Campania, ha origini antiche e veniva selezionato già in epoca romana. Ci sono poi varietà pregiate bianche che si trovano a Bassano del Grappa, in Veneto, a Tavagnacco in Friuli e a Cantello in Lombardia. Gli asparagi sono diffusi particolarmente nel Centro e nel Sud d'Italia e sono adatti nella preparazione di primi fatti in casa. Ad esempio le tagliatelle, i pici toscani, gli strangozzi umbri o i maccheroncini tipici delle Marche. Ma non solo, sono deliziosi anche per ricette come le lasagne di crespelle, con le uova o per fare creme gustose e delicate.

Le barbe di frate o agretti, tipici della cucina romana, sono verdure ricche di acqua, di potassio, di calcio, di vitamine e di fibre. Hanno proprietà diuretiche e depurative, si possono cuocere a vapore o lessare per poi ripassare in padella con aglio e olio. Nei primi piatti hanno la funzione di “spaghetti verdi” da unire insieme a quelli, diciamo, normali. Sono anche la base dei ripieni per ravioli e cannelloni. Deliziosi, grazie alla loro caratteristica sapore amarognolo, per torte salate o sformati, oppure con il pesce o le patate.

Ancora, marzo è il periodo giusto anche per spinaci, ricchi di ferro, cipolline e i carciofi. Sono molto utilizzate le mammole e gli spinosi, da bollire, cuocere in padella, da condire in insalata o per fare un sugo.

Le ricette di stagione

Vediamo un paio di ricette che puoi portare in tavola inspirandoti ai prodotti di stagione. Piatti delicati e appetitosi, adatti per tutti i palati.

Frittata con asparagi, zafferano e pecorino

Ingredienti: Asparagi, uova, pecorino stagionato, panna, zafferano, Parmigiano Reggiano, latte, olio, sale e pepe.

Preparazione: pulisci gli asparagi e sbollentali per qualche minuto in acqua salata. Raffreddali e tagliali a pezzetti. In una terrina sbatti le uova unendo il latte, lo zafferano, il Parmigiano grattugiato, sale, pepe e poi gli asparagi. Lascia da parte le punte che ti servono alla fine per decorazione. In un piccolo tegame scalda la panna senza farla bollire e incorpora il pecorino grattugiato. Togli dal fuoco e mescola fino ad ottenere una crema omogenea. In una pentola antiaderente oliata, scalda il composto di uova e gli asparagi. Abbassa la fiamma e cuoci il tutto per tre minuti. Infine servi, con le punte della verdura e la crema di pecorino come accompagnamento.

Arrosto ripieno di verdure

Ingredienti: fesa di vitello, burro, olio, brodo, spinaci, carote, porri, carciofi, fagiolini, patate, uova, formaggio grana, vino bianco, sale e pepe.

Preparazione: fai lessare tutte le verdure. A parte, sbatti le uova in una terrina insieme al sale, il pepe e due cucchiai di formaggio grana. Cuoci il composto in una padella con una noce di burro per un paio di minuti per parte. Appiattisci le fettine di carne, metti sale e pepe e ricoprila con la frittata. Su questa distribuisci gli spinaci formando uno strato compatto. E poi adagia sopra, alternandoli, e premendole le altre verdure, per ultime le patate. Avvolgi le fette di vitello con molta delicatezza sopra le verdure. Mettile poi in una casseruola con olio e burro e falle rosolare per circa 5-6 minuti a fuoco alto, bagnalo con il vino e cospargendole con sale e pepe. Copri il recipiente e abbassa la fiamma al minimo e prosegui la cottura per circa 1 ora aggiungendo il brodo poco alla volta. Al termine, taglia il vitello e servi con contorno di patate.

Approfitta della varietà offerta dalla natura per il mese di marzo, per nutrirti in maniera diversa, sana e gustosa.

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti