contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Il Quarto di Manciano (Grosseto): intervista ai gestori

Oggi ti portiamo in provincia di Grosseto, a Manciano, e ti raccontiamo la storia di Melissa e del suo amore per il territorio in cui vive ed è cresciuta e - ovviamente - per il suo agriturismo, Il Quarto!

A Manciano, in provincia di Grosseto, sorge Il Quarto, un'azienda agricola con annesso agriturismo, che accoglie gli ospiti a braccia aperte, tra camere dotate di tutti i confort, piscina e area barbecue. Conosciamo meglio Melissa e il suo agriturismo!

Il Quarto - Gestori

Prima di tutto qualche domanda su come è iniziata la tua avventura.

Perché hai deciso di aprire un agriturismo?

La mia avventura è iniziata quando sono nata, ritrovandomi a far parte di una grande famiglia molto attaccata all'agricoltura e all'ambiente.

Io rappresento la terza generazione nella gestione di questa azienda biologica di ettari 106. Ho provato in passato ad andare via, ma il richiamo della terra dove sono nata e cresciuta è stato più forte. Così nel 2002 ho deciso di rientrare in azienda e gestirla con mio zio e mio babbo.

Abbiamo quindi rinnovato sia il sistema di coltivare la terra che quello di  allevare il bestiame. Siamo passati dalla coltivazione tradizionale alla coltivazione in agriqualità e oggi alla coltivazione biologica.
Avevo un sogno nel cassetto: quello di poter abitare "Al Quarto", un vecchio casale di nostra proprietà utilizzato sempre come stalla per gli animali e rimessa per i foraggi, il mio rifugio sin da piccola. Dopo un lungo restauro, durante il quale si è cercato di mantenere intatto il più possibile lo stile del casale, nel 2004 finalmente abbiamo inaugurato l'agriturismo Il Quarto.

Il Quarto - Panorama

Raccontaci qualcosa di speciale del tuo agriturismo

Probabilmente la cosa più speciale è l'amore per questo posto: cerco sempre di trasmettere ai miei ospiti la bellezza di crescere e vivere in campagna, con i suoi pregi e i suoi difetti.
Per me l'agriturismo è una grande casa, dove gli ospiti possono sentirsi a proprio agio. Mi piace molto confrontarmi con loro, sia durante l'ora della colazione che durante la giornata, soprattutto l'estate, quando trascorriamo le serate in giardino: alcuni da ospiti sono diventati amici.


Come si svolge la gestione quotidiana del tuo agriturismo?

Nella gestione quotidiana dell'agriturismo sono sola e mi occupo di tutto, dalla gestione economica, alle prenotazioni, passando per l'accoglienza e la cucina. Solo nei periodi di alta stagione ho un aiuto per le pulizie dell'agriturismo. Il giardino lo segue mio marito.

Sono molto esigente nel preparare la colazione: la maggior parte dei prodotti, come dolci, biscotti, yogurt, fette biscottate, pane, marmellate, è di mia competenza, il resto viene acquistato da produttori locali.

Cerco sempre di essere molto disponibile con i miei ospiti: al loro arrivo, dopo aver consegnato la camera, illustro tutto ciò che si può fare e visitare nella nostra zona, offrendo anche materiale cartaceo.

Ho scelto di non proporre tante attività all'interno del mio agriturismo, in quanto credo che sia importante lasciare ai miei ospiti del tempo libero per esplorare la zona meravigliosa in cui ci troviamo. Siamo quindi convenzionati con le Terme di Saturnia, le Terme di Sorano, il Parco Archeologico di Vulci, l'Area del Tufo di Pitigliano, Sovana e Sorano, l'Area museale della Tuscia, molti ristoranti e pizzerie locali, un'agenzia che organizza mini-crociere verso l'Isola del Giglio e l'Isola di Giannutri, un centro ippico.

All'interno dell'azienda abbiamo un percorso natura, sempre disponibile per una passeggiata tranquilla in mezzo alla macchia mediterranea, e se si ha fortuna si possono incontrare istrici, caprioli, tassi e uccelli di varie tipologie. Un'attività della quale vado molto fiera sono le uscite gratuite di trekking o visite ai borghi, accompagnati dalla nostra guida di fiducia Giovanni: queste attività vengono calendarizzate all'inizio di ogni anno e rese pubbliche al momento delle richieste di prenotazione.

Il Quarto - Piscina

Ora spostiamo l'attenzione sui tuoi ospiti e le persone che accogli ogni giorno. Ci piacerebbe sapere qualcosa in più del tuo agriturismo, del modo in cui accogli i clienti e del tuo territorio!

Qual è la giornata tipo di un turista che decide di soggiornare nel tuo agriturismo?

Ci sono più giornate tipo, dipende dal turista e dal periodo del soggiorno.

Siamo situati in una zona centrale, dove con poco tempo si arriva in posti meravigliosi, si spazia dai territori degli Etruschi, al mare, alla montagna, al lago, ai parchi naturalistici, alle terme. I nostri ospiti possono provare le Terme di Saturnia (acqua sulfurea 37°), quelle di Sorano (acqua termale del tipo bicarbonato-magnesiocalcica  37°), le Terme di Vulci (acqua naturale ipertermale a 42°C).

Chi non ama spostarsi, può restare in agriturismo, fare un'abbondante colazione, rilassarsi in piscina oppure in giardino, fare una passeggiata e mangiare presso il ristorante La Campigliola, situato sempre all'interno della nostra azienda.

La cosa che più amano i turisti che soggiornano da te?

Probabilmente la possibilità di fare colazione con prodotti fatti da me e non confezionati, il fatto di essere lasciati liberi e in pace, di essere sempre disponibile alle loro richieste, consigliandoli sia negli spostamenti che nei luoghi da visitare e soprattutto dove mangiare bene.

Il Quarto - esterni

Trovare un ambiente familiare come il nostro e poter scambiare due chiacchiere con me in qualsiasi momento sono caratteristiche molto apprezzate. E poi vogliamo parlare degli spettacolari tramonti da ammirare ogni sera dal nostro agriturismo?


Cosa possono fare e vedere nei dintorni i tuoi ospiti?

Le cose da fare, come dico sempre, sono tante. In appena mezz'ora di auto si raggiungono le Terme di Saturnia, le Terme di Vulci e il parco archeologico, la spiaggia del Chiarone a Capalbio,  Manciano, Montemerano e Saturnia, Pitigliano.

In 45 minuti d'auto si raggiungono le Terme di Sorano, Sorano, Sovana, il Lago di Bolsena, il Monte Argentario con Orbetello, Porto Ercole e Porto S. Stefano. In un'ora invece si può raggiungere la vetta del Monte Amiata!


Il prodotto tipico del tuo territorio è…

La cucina ha molti prodotti tipici, i salumi, i formaggi di pecora e la ricotta del Caseificio Sociale di Manciano, l'olio extra-vergine d'oliva, ottimi vini doc e igt sia bianchi che rossi, la fiorentina, l'acquacotta, i pici, i ravioli maremmani, ecc.

 

C’è qualcosa di speciale che un turista può comprare nella tua zona?

Di sicuro l'olio extra-vergine d'oliva: lo produciamo e lo vendiamo direttamente! Poi del buon vino, e assolutamente formaggi e ricotta.

Cosa riesci a trasmettere ai tuoi ospiti?

Una cosa alla quale tengo tantissimo è spiegare ai miei ospiti l'importanza di  mangiare solo prodotti italiani e di stagione, condivido con loro anche ricette semplici e genuine, spesso assistono anche alla preparazione di piatti, sia dolci che salati.

L'Italia è un paese meraviglioso, ogni luogo riesce a regalarti tanto: per questo cerco di trasmettere ciò che la mia famiglia di origine contadina da sempre mi ha trasmesso, l'amore per la terra, per l'ambiente, la compagnia e il buon cibo.

Cosa non può mancare in un agriturismo?

Un agriturismo vero è quello più naturale possibile, gestito da un proprietario che deve essere un coltivatore della terra: solo così può creare un posto dove soggiornare sentendosi a casa e al rientro lasciare un pezzo del proprio cuore in quel posto. 

Io ho cercato di creare un ambiente dotato di tutti i comfort - per quanto riguarda i servizi nelle camere, negli ambienti comuni sia interni che esterni, dotandolo di piscina -, ma tutto questo sempre senza perdere di vista che ogni cosa deve integrarsi perfettamente con l'ambiente circostante.

Bisogna dare la possibilità agli ospiti di poter vedere come si svolge una vendemmia, una raccolta delle olive, una mungitura delle pecore, devono poter assistere alle attività giornaliere che si svolgono in azienda!

Il Quarto - Terme di Saturnia

 E infine un breve botta e risposta.


3 aggettivi per descrivere il tuo agriturismo

Naturale:  ciò che viene dalla natura, spontaneo, non artefatto o studiato, sia il casale che il giardino sono stati ricreati rispettando lo stile d'epoca e utilizzando solamente piante del territorio.
Accogliente: cerco sempre di creare fin da subito un legame con i miei ospiti, facendoli sentire a proprio agio.
Emozionante: il luogo dove si trova l'agriturismo crea spesso delle armonie particolari con colori ed effetti di luce che anche io ne resto ammaliata ogni giorno!

Il tuo agriturismo è perfetto per…

Sinceramente è adatto sia alle coppie che alle famiglie, può essere un buon punto di riferimento sia per coloro che vogliono rilassarsi totalmente sia per coloro che vogliono trascorrere una vacanza attiva.

Cosa ti piace del tuo lavoro?

La cosa che più mi entusiasma - anche a distanza di anni - è che spesso, quando vanno via gli ospiti, mi sento come abbandonata, ci sono delle persone con le quali si crea un vero e proprio feeling e quando partono mi mancano come persone care, non come ospiti: da ogni persona riesco sempre a prendere qualcosa di positivo e questo secondo me è l'aspetto migliore del mio lavoro.

Perché ami il tuo territorio?

Secondo me è uno dei territori più belli, siamo rimasti realmente la "Maremma amara" che si legge sui libri e si sente nelle canzoni.
Questo ci permette di vivere in un posto fatto di storia e natura incontaminata, tutto racchiuso in un raggio di 60/70 km.

Io dico spesso a mio marito che mi piacerebbe prendermi delle ferie, ma alla fine rimango a passeggiare qui intorno, scoprendo dei posti sempre diversi!

 

E a te è venuta voglia di soggiornare da Melissa? Cliccando qui puoi visualizzare la scheda dell'agriturismo, trovare maggiori informazioni e organizzare oggi stesso il tuo viaggio!

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti