contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Viaggio a Trapani e dintorni: cosa vedere e cosa fare

Facciamo un salto a Trapani e scopriamo cosa visitare, cosa mangiare e tutte le numerose attività imperdibili da programmare durante un viaggio.

  • Dove dormire
  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa mangiare
  • Come arrivare
Pagina
1
di 5

Nell’immaginario collettivo, la Sicilia è un’isola da poter visitare facilmente in qualche giorno. Bene, sfatiamo questo mito. A meno che tu non abbia a disposizione due settimane di ferie (chi non li vorrebbe?!), il nostro consiglio è quello di scegliere quale versante della Sicilia visitare.

Versante Orientale o Occidentale? La scelta è ardua, ma devi sapere che entrambi i versanti sono serviti da due aeroporti principali: Palermo o Catania.

Se avete scelto di atterrare nel versante occidentale, Trapani è il giusto compromesso per poter visitarne anche i dintorni. Ecco dunque i nostri consigli su dove dormire, cosa visitare, dove mangiare e le escursioni da non perdere per nessuna ragione al mondo.

Dove dormire

Dopo aver prenotato il volo, il prossimo passo è decidere dove alloggiare. Tra i nostri agriturismi, 38 in totale, non c’è che l’imbarazzo della scelta; da Castellammare del Golfo a Mazara del Vallo, ci sono tntissime soluzioni tra bagli, ville o antichi granai.

Vai agli agriturismi di Trapani e dintorni

Le località da visitare a Trapani e dintorni

San Vito lo Capo, Erice, Scopello, Castellammare del Golfo, Marsala, le Isole Egadi, Segesta, Mazara del Vallo, Selinunte, ecco le tappe da non perdere per niente al mondo se vi trovate a Trapani!

San Vito Lo Capo

E’ una delle località estive più famose e più ambita grazie alla sua lunga spiaggia bianca che nel 2011 è stata eletta la migliore spiaggia d’Italia. Il territorio di San Vito comprende la parte più occidentale della Riserva Naturale Orientata dello Zingaro. 

Il cuore pulsante del paese è Piazza Santuario, ricca di negozi e locali che si animano soprattutto la sera.

Consigliamo di visitarla durante la bella stagione ed in particolare in occasione del Cous Cous Fest, rassegna culinaria internazionale che ogni anno coinvolge chef da tutto il mondo!

Erice

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 🌎 SICILYING 🍅 (@sicilying) in data: Apr 29, 2019 at 12:50 PDT

Impossibile non innamorarsi di Erice, una piccola cittadina elimo-punica del arroccata a 750 metri di altezza su un monte che porta il suo nome. E’ un vero e proprio labirinto di piccole viuzze e stradine acciottolate. D’estate, è meraviglioso godere del panorama sulle Egadi, d’inverno invece avvolta dalla nebbia assume una magia fuori dal tempo.

Scopello

L’antica tonnara e i faraglioni che sprofondano nelle acque azzurrissime del mare sono senza dubbio i segni distintivi di questo meraviglioso luogo. Inizialmente gestita dalla famiglia San Clemente e dalla famiglia Florio, la tonnara ospita un baglio, i magazzini, la falegnameria, la loggia dove venivano appesi i tonni, il forno del custode e lo scagno, ovvero il locale dove venivano pagati i lavoratori.

Ad oggi la tonnara è una tappa obbligatoria per chi si trova da quelle parti!

A pochi km da Scopello, vale la pena visitare Castellammare del Golfo, piccolo borgo marinaro molto interessante per gli amanti del mare e della spiaggia. La costa è meravigliosa, si alternano spiagge sabbiose a spiagge rocciose. Vicino al Castello a mare che domina il porticciolo, si trovano tanti locali e trattorie dove potersi fermare per gustare un ottima cena a base di pesce freschissimo.

Marsala

Spostandoci sulla parte più estrema dell’isola troverete Marsala con i suoi colori inconfondibili: giallo tufo, rosso tramonto, bianco sale. Marsala è famosa per il vino che prende il suo nome, per gli sport d’acqua alla Riserva Naturale dello Stagnone e per i suoi tramonti. Chi ha la fortuna di trovarsi tra le saline all’ora del tramonto, porterà con se un immagine indelebile di questo luogo.

E ancora...

Le Isole Egadi sono raggiungibili in aliscafo in meno di 1 ora dal porto di Trapani. L’arcipelago comprende Favignana, Levanzo, Marettimo, l’isolotto Formica e lo scoglio Maraone, ma nella maggior parte dei casi le isole più visitate dai turisti sono le prime due. Selvagge, incontaminate, verdi e tranquille. Chiunque descriverebbe le Egadi con questi aggettivi. Ed il mare? Altro che Maldive!

Segesta e Selinunte sono 2 città greche accomunate dalla presenza di imponenti templi risalenti al 420 - 450 a.C , che raccontano la storia di un tempo antico. A Segesta potrete visitare un tempio dorico posto su un altipiano, il teatro ed il santuario di Mango. A Selinunte invece si possono ammirare 3 templi, denominati E, G ed F.

Mazara del Vallo, come la maggior parte della Sicilia, è stata dominata dagli arabi ed è qui che si possono ammirare ancora oggi i segni di questa dominazione. Al suo interno infatti si trova un suggestivo quartiere chiamato Casbah, un vero e proprio groviglio di stradine a impianto urbanistico islamico, tipico delle medine.

Cosa fare a Trapani e dintorni

Possiamo suggerirvi tantissime attività da poter vivere qui, per chi ama la cultura, il mare o lo sport.

Per gli amanti di mare e relax, l’esperienza più ricercata da tutti è senza dubbio il tour in barca alle Isole Egadi. La maggior parte di queste prevedono la partenza da Trapani, includono il pranzo e vi terranno impegnati tutta la giornata. Cosa preferite tra una barca a vela, un caicco turco o un catamarano?

La Riserva dello Stagnone, come già accennato, è uno dei paradisi italiani per il Kitesurf. Per gli amanti dello sport, qui è possibile noleggiare l’attrezzatura da Kitesurf, prendere lezioni da un istruttore o addirittura prendere parte ad un corso di più giorni.

Altra avventura sportiva, il tour in quad tra il tempio di Segesta e Fiume Caldo, pozza di acqua termale dove sarà possibile una sosta per un bagno rigenerante.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 🌎 SICILYING 🍅 (@sicilying) in data: Feb 22, 2018 at 5:52 PST

Gli amanti del buon vino, potranno invece visitare una cantina vinicola che affaccia proprio sulla Riserva dello Stagnone e sulle Isole Egadi. Ammirare il panorama degustando i vini prodotti in azienda sarà un’esperienza sublime.

Se volete prendere parte ad una (o più) di queste esperienze, vi consigliamo di affidarvi a Sicilying, un web company tutta siciliana nata con lo scopo principale di promuovere un turismo esperienziale in Sicilia. 9 Categorie, 160 operatori locali  e più di 500 esperienze tra arte, cultura, natura, sport e benessere sono i loro segni distintivi. Bastano pochi click e l’esperienza è prenotata!

Cosa mangiare

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 🌎 SICILYING 🍅 (@sicilying) in data: Gen 28, 2019 at 9:56 PST

La cucina trapanese ha molto in comune con quella siciliana e risente più di ogni altra parte della Sicilia delle contaminazioni arabe.

Uno dei piatti principali sono le busiate al pesto alla trapanese, un formato di pasta che ricorda i maccheroni condita con pomodoro, mandorle e basilico. Altro piatto imperdibile è il cous cous alla trapanese, condito ovviamente con pesce locale.

Giunti al dessert, vi consigliamo di provare le cassatelle, dolci fritti ripieni di ricotta di pecora e gocce di cioccolato.

Come arrivare

Raggiungere Trapani è molto semplice. Gli aeroporti più vicino sono quelli di Trapani – Birgi e Palermo Punta Raisi.

I voli in arrivo all’aeroporto di Trapani sono pochi ma economici perché gestiti dalla principale compagnia di voli low cost irlandese. In alternativa, se atterrate all’aeroporto di Palermo, potrete raggiungere Trapani e dintorni con un driver privato o affidandovi ad una compagnia di trasporti locale. Se avete in mente di noleggiare un auto, potrete raggiungere Trapani in meno di un'ora.

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti