contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Viaggio alle Cinque Terre: cosa vedere e cosa fare

Tanti consigli utili per il tuo prossimo viaggio alle Cinque Terre

Le Cinque Terre sono una meta tanto ambita dai turisti di tutto il mondo. Questo tratto di costa ligure è bello durante tutti i mesi dell’anno. Oggi ti proponiamo di organizzare un viaggio alle Cinque Terre insieme a noi: ti aiuteremo a capire dove dormire, cosa visitare e mangiare e le possibili attività a cui prender parte!


Dove dormire alle Cinque Terre

Per organizzare al meglio il proprio viaggio alle Cinque Terre dobbiamo iniziare dalla scelta dell’alloggio.
Tra i nostri agriturismi, ce ne sono più di 30 perfetti per riposare e partire ogni mattina alla scoperta della zona. Alcuni di loro organizzano escursioni nei dintorni a piedi o in bicicletta, altri vantano grandi piscine in cui potersi rilassare, altri ancora propongono i loro menu a base di ricette tipiche. Tutti sono pronti ad accogliere i loro ospiti a braccia aperte, a coccolarli e a farli sentire come a casa. Il bello di soggiornare in agriturismo è anche questo!

Guarda gli agriturismi delle Cinque Terre in cui soggiornare


Le località da visitare alle Cinque Terre

Monterosso al mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore: ognuna delle Cinque Terre ha la sua particolarità e ti rimarrà nel cuore.

Monterosso è il paese più occidentale delle Cinque Terre e si trova a ridosso di colline piene di vite e olivo. Se la stagione lo permette a Monterosso sarà bello concedersi un bagno nelle sue acque cristalline!
Il borgo antico che si sviluppa intorno alla spiaggia e alla scogliera è dominato dai resti del castello ed è tutto da percorrere a piedi, perdendosi nei suoi vicoli e tra i negozi di souvenir.

Vernazza è la più colorata delle Cinque Terre. Pensa che la sua fondazione risale all'anno Mille, tanto che il suo nome deriva da un'antica famiglia romana che fondò il paese. Le viuzze di Vernazza scendono fino alla strada principale che finisce in una graziosa piazzetta situata davanti al porticciolo. Qui sarà romantico fermarsi per mangiare qualcosa, magari un pezzo della famosa focaccia ligure oppure della torta di riso.

Corniglia è l’unica a trovarsi sulle pendici di un promontorio roccioso a picco sul mare, tanto che per arrivare bisogna salire la Lardarina, una lunga scalinata di mattoni di 377 gradini. Le case sono tutte affacciate sul mare e fanno venir voglia di comprarne una! Situata nella parte alta di Corniglia è la Chiesa di San Pietro, assolutamente da vedere.

Ciò che stupisce di Manarola è ritrovarsi nella sua via principale tra botteghe antiche e ristoranti tipici con di fronte le colorate barche dei pescatori tutte da fotografare. Tutto il paesino si struttura di fronte al corso principale con le sue case-torri, la chiesa gotica di San Lorenzo e la curiosa piramide di cemento che spunta tra gli edifici.

Infine, ma non ultima per importanza Riomaggiore, il primo borgo che si incontra arrivando da La Spezia. Tanti i locali in cui fermarsi a mangiare pesce appena pescato, come i negozietti in cui fermarsi a comprare qualche ricordo per i nostri amici. Da qui ha inizio la famosa via dell’Amore che nel momento in cui scriviamo è momentaneamente chiusa.


Cosa fare alle Cinque Terre

Se sei alle Cinque Terre e stai organizzando le tue giornate la parola d’ordine sarà trekking.
Al momento c’è un bellissimo sentiero che unisce Monterosso, Vernazza e Manarola, praticabile anche da chi non è abituato a passeggiate toste e che offre una visione sulle 3 città davvero unica. Si chiama Sentiero Azzurro, era già presente nel Medioevo e per tanti secoli ha rappresentato la principale via di comunicazione tra gli abitanti del litorale. Percorrendolo ti ritroverai tra le viti e gli olivi liguri, mentre sullo sfondo il mare cristallino ti saluta.

Ci sono sentieri più difficili per chi è già pratico, come il Crinale, che corre lungo lo spartiacque che separa il litorale dall’entroterra.
In estate si può praticare il seawatching, un’attività che viene gestita dall’area marina locale volta a far conoscere le meraviglie dei fondali di questa zona.

Tralasciando lo sport, ci sono tante attività dedicate al mondo del gusto a cui prender parte, come percorsi enogastronomici in cantine o nei castelli che permettono di sorseggiare del buon vino e gustare freschi stuzzichini. Niente male, vero?


Cosa mangiare alle Cinque Terre

Ti accorgerai fin da subito che la cucina ligure è molto semplice e variegata. Le ricette tradizionali puntano sulla qualità dei prodotti cercando di mantenere il loro sapore unico e inconfondibile.
Tra i piatti da assaggiare c'è il pesce. Largo quindi a orate, acciughe, seppie, polpi e calamari, tutti cotti alla brace e conditi con il buonissimo olio locale, oppure fritti.

Non dimenticare le tradizionali trofie al pesto, da abbinare a un buon bicchiere di vino Vermentino. E per concludere un goccio di Sciachetrà, un vino passito gustosissimo.
Hai voglia di un pasto veloce? Forni, pizzerie e supermercati sono pronti a offrirti la focaccia ligure, ottima durante tutte le ore del giorno e della notte. Noi ti avvisiamo… crea dipendenza!

Prendi in considerazione la possibilità di fermarti in uno dei nostri agriturismi con ristorante delle Cinque Terre: non te ne pentirai!


Cinque Terre: come arrivare e muoversi

Le Cinque Terre sono facilmente raggiungibili. Gli aeroporti più vicini sono quello di Genova e quello di Pisa. Le stazioni dei treni principali sono quelle di Genova e La Spezia.

Muoversi alle Cinque Terre è molto semplice, soprattutto se hai intenzione di spostarti utilizzando il treno. La linea ferroviaria che unisce tutti i borghi delle Cinque le Terre con Genova e La Spezia è molto efficiente e con comodi abbonamenti giornalieri consente di salire e scendere dal treno a nostro piacimento.

Se preferisci ammirare lo spettacolo dal mare puoi contare sui battelli che ogni giorno approdano nei borghi. Le partenze sono previste da La Spezia, Porto Venere, Portofino e Lerici.

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti