contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Vacanze ad alta quota: 5 località di montagna imperdibili

In estate hai solo voglia di vita di montagna? Dalla Valle d'Aosta alla Toscana ti portiamo a respirare aria buona e a fare trekking, non dimenticando la buona cucina!

  • Lombardia
  • Valle d'Aosta
  • Trentino Alto Adige
  • Toscana
  • Piemonte
Pagina
1
di 5

Oggi vogliamo portarvi in montagna. Alzi la mano chi ama le vacanze ad alta quota in estate... Quelle in cui potersi godere un panorama così!

Fortunatamente la nostra Italia offre tante mete in cui poter mettere in pratica un po' di vita di montagna, quelle in cui potersi perdere, praticare trekking o ciclismo, respirare aria buona e assaggiare piatti tipici dopo una faticosa scalata.

Noi abbiamo 5 località di montagna imperdibili (secondo noi) che vi potranno aiutare nella scelta!

Ponte di Legno e i suoi 18 itinerari per gli escursionisti

Siamo in provincia di Brescia, proprio nell'alta Lombardia, in una località che già veniva presa d'assalto dalla borghesia durante i primi anni del 900.

Per chi decide di visitare Ponte di Legno c'è solo l'imbarazzo della scelta: pensate che sono stati creati 18 itinerari per gli escursionisti, con diversi gradi di difficoltà e lunghezza, che vi lasceranno a bocca aperta, data la quantità di bellezze paesaggistiche e storiche che troverete lungo il percorso. Un itinerario per i più volenterosi, ma che merita tutta la fatica, è quello del famoso Passo del Tonale, che porta fino al Ghiacciaio Presena (anche d'estate pieno di neve).

Chi medida di rilassarsi può rimanere in agriturismo e partecipare alle numerose attività in programma, oppure può visitare Ponte di Legno e concedersi un tuffo in piscina e una giocata a golf. Chi ama la bicicletta invece, può provare la pista ciclabile dell'Alta Val Camonica che collega Ponte di Legno a Vezza d'Oglio e passa per paesini e boschi. 

Per visitare Ponte di Legno e tutte le sue meraviglie paesaggistiche fermatevi in uno dei nostri agriturismi della provincia di Brescia!

Courmayeur, tra mondanità e paesaggi mozzafiato

Ci spostiamo sulle pendici del Monte Bianco, a 1224 metri d'altezza, proprio al confine con la Francia e ci fermiamo in Valle d'Aosta, precisamente a Courmayeur.

A Courmayeur c'è tanto da fare in qualsiasi stagione: se d'inverno è bene partire con gli sci ai piedi, d'estate largo a scarpe comode per il trekking, bicicletta, picchetti per l'alpinismo e macchina fotografica per immortalare il contesto paesaggistico. È la stessa cittadina ad offrire molto, tra vita mondana, relax e un pizzico di storia, con il suo Notre-Dame de Guérison, dove troverete gli ex-voto di numerosi alpinisti che sono riusciti a sopravvivere a faticose imprese.

A pochi chilometri di distanza da Courmayeur troverete Aosta, tanti monumenti e luoghi d'interesse di origine romana. Per una gita ancora più fuoriporta consigliamo una visita a Chamolix, una rinomata località turistica francese che vanta una storia famosa alle sue spalle: qui nel 1924 si sono svolte le prime Olimpiadi invernali.

Se viaggiate in famiglia sarà imperdibile un giro sulla funivia più lunga al mondo, quella che collega Courmayeur a Chamonix e che regala, sia a grandi che piccini, un'emozione unica.

Dove fermarsi a dormire se si decide di visitare Courmayeur e dintorni? Ovviamente nei nostri agriturismi della provincia di Aosta.

Una palestra a cielo aperto e tanti paesini da visitare: è la Val di Fassa!

Questa è l'unica valle trentina, dove ancora oggi si parla la lingua ladina. Vogliamo perderci questa particolarità? Assolutamente no... E allora andiamo in Val di Fassa.

In estate la Val di Fassa si colora di azzurro, verde e bianco e accompagna i turisti lungo le sue zone diventando una palestra a cielo aperto: si può iniziare a praticare il nordic walking (la famosa camminata con le bacchette), magari sperimentando anche dei sentieri più impegnativi, oppure affidarsi ad una guida alpina che vi accompagnerà per strate ferrate e attezzate, sfidare l'altezza e misurare la propria agilità nei parchi avventura e ancora lanciarsi con uno strepitoso parapendio biposto e sorvolare l'intera valle.

Per chi durante le vacanze vuole solo rilassarsi può provare con una partita di golf o di tennis, oppure tiro con l'arco ed equitazione. Nel palaghiaccio ad Alba di Canazei si può pattinare anche dopo cena e bere qualcosa prima di tornare in agriturismo. 

E poi ci sono tutti i paesini che fanno parte della vallata da visitare: Moena primo fra tutti, il maggior centro della Val di Fassa, pieno di ricchezze culturali; il piccolo Soraga, borgo a 1200 metri d'altezza, rinomato per gli amanti delle passeggiate tra boschi e monti; e infine Mazin, conosciuto per essere il paese dei pitores, gli artigiani decoratori.

Con tutto questo girare vi sarà venuta voglia di riposare e assaggiare qualche piatto locale... Allora provate a ricercare tra uno dei nostri agriturismi della provincia di Trento con ristorante, per cenare e poi dormire con la splendida vista della Val di Fassa!

L'Abetone e il ponte pedonale più lungo al mondo

Scendendo verso il centro Italia incontriamo un comprensorio che iniziò ad essere particolarmente trafficato sul finire del 1800 quando divenne meta turistica estiva dell'elite fiorentina. Molti di voi già avranno capito: stiamo parlando dell'Abetone.

Con l'Abetone arriviamo in Toscana, lungo l'appennino Tosco-Emilano, in provincia di Pistoia. Da vedere per chi decide di trascorrere ad Abetone qualche giornata è di sicuro il celebre Ponte Sospeso che si trova a Mammiano Basso, un ponte lungo 220 metri, che un tempo serviva da scorciatoia per chi attraversava la vallata, mentre oggi è fotografato per il bellissimo panorama che offre e per essere il ponte pedonale più lungo al mondo.

(A proposito... Vi piacciono i ponti? Ne abbiamo selezionati 10 in Italia, tra i meno conosciuti!)

Per passeggiare scegliete la via Francigena, la strada che collegava Roma a Santiago de Compostela, e che nei dintorni dell'Albetano passa per via Francesca della Sambuca ricoprendo quasi 3 km di cammino. Vi consigliamo un giro anche nell'Orto Botanico Forestale (soprattutto per i più piccoli), dove troverete tante specie animali da osservare e potrete scattare qualche foto dello splendido panorama.

E dopo la via Francigena e l'Orto Botanico Forestale, non vi va di esplorare uno dei nostri agriturismi della provincia di Pistoia?

La porta del Parco Nazionale Gran Paradiso: Ceresole Reale

La località che vi stiamo per presentare è di alto valore ambientale.

Ceresole Reale si trova in Piemonte, in provincia di Torino ed è caratterizzato da un paesaggio incontaminato, e si trova alle porte del Parco Nazionale Gran Paradiso, regno indiscusso della fauna alpina (troverete camosci, volpi, aquile, marmotte e lo stambecco in particolare, simbolo del parco). 

Ceresole Reale si trova in una conca circondata da alte vette che si specchiano nelle acque del lago, navigabile con mezzi non a motore: che ne dite di organizzare una gita e provare a remare? I più avventurosi ameranno le pareti del Sergent e Caporal dove è possibile fare trekking in quota e arrampicata

Proprio dal paese si snodano centiaia di sentieri che vi porteranno tra larici e abeti, per poi arrivare nelle malghe, dove oltre a ritrovarvi di fronte a tutto il paesaggio potrete assaggiare salumi, polenta e tajarin di pasta fresca.

Scegliete uno dei nostri agriturismi della provincia di Torino per ricaricarvi dopo una bella scampagnata lungo uno dei percorsi che partono da Ceresole Reale.

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti