contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Itinerario in Toscana: in viaggio tra Volterra, San Gimignano e Siena

Stai organizzando un viaggio in Toscana? Niente di più romantico e rilassante! Oggi ti portiamo alla scoperta di Volterra, San Gimignano e Siena, in un territorio fatto di dolci colline, filari di cipressi, distese di vigneti e uliveti.

  • Volterra
  • San Gimignano
  • Siena
  • Dove dormire
Pagina
1
di 4

Ti accompagneremo per mano in una zona bellissima d’Italia, con tanto di consigli utili su cosa vedere, cosa mangiare e dove fermarsi a dormire.

Itinerario in Toscana: Volterra

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ady (@ade.ina29) in data: 2 Giu 2019 alle ore 10:33 PDT

Una piccola meraviglia toscana che merita di essere visitata il prima possibile. Volterra si trova a poca distanza da città importanti come Pisa, Firenze e Siena, è tutta arroccata su una collina e dista appena un’ora dal mare. Tutto intorno si erge la campagna della Val di Cecina, una distesa spettacolare di natura incontaminata.

Per una visita che si rispetti inizia da Palazzo dei Priori, interamente in pietra, edificato nel 1239, con una facciata ricoperta di stemmi nobiliari e merli, prosegui con il Duomo, dall’esterno romanico e il soffitto lucente, e poi il Battistero, dalla forma ottagonale, con il suo marmo a strisce bianche e verdi. Piazza dei Priori, la piazza principale di Volterra è considerata una delle piazze medievali più belle d’Italia.

Non tarderai molto a capire che l’atmosfera che si respira a Volterra è davvero magica. Proprio per questo motivo le strade del centro sono state scelte come set della famosa saga cinematografica di Twilight. Perditi tra i suoi vicoli e le botteghe storiche, gli oggetti in alabastro, orgoglio dell’artigianato locale, e la storia del posto.

Per gli amanti dell’arte, una tappa molto interessante può essere la Pinacoteca ospitata nel Palazzo Minucci Solaini. All’interno troverai un percorso espositivo di pregio, non solo di opere pittoriche ma anche scultoree.

A poco minuti a piedi dal centro si trova il Teatro Romano, testimone del lungo passato romano della cittadina, mentre sul punto più elevato del monte volterrano si erge l’imponente Fortezza Medicea che guarda dall’alto tutta Volterra.

È arrivato il momento di sedersi a tavola? Non ti rimane che gustare tutto il meglio della cucina volterrana. I piatti locali sanno di bosco e campagna, sono composti da selvaggina, una grande varietà di funghi e ottimi tartufi. Non mancano pasta fresca fatta in casa, formaggi stagionati, salumi, arrosti, torte casalinghe. Il tutto annaffiato da del buon vino toscano.

Itinerario in Toscana: San Gimignano

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Cássia Wermelinger (@cassia_wermelinger) in data: 2 Giu 2019 alle ore 4:17 PDT

Sai che San Gimignano è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO? E sai anche che San Gimignano è nota come la Città delle Cento Torri?

A rendere speciale questo borgo della Toscana è il fatto che sia riuscita a conservare lo stesso e identico fascino che aveva a fine 1200, nel suo momento di massimo splendore. Purtroppo delle 72 torri costruite durante il Medioevo ne rimangono solo 13, ma questo non ne altera la fisionomia. Per la sua bellezza architettonica, il vino prodotto e la bellezza del paesaggio circostante, San Gimignano rimane uno dei borghi toscani più visitati dai turisti di tutto il mondo.

Dopo aver lasciato la macchina in piazzale dei Martiri di Montemaggio, prendi Porta San Giovanni e preparati a esplorare il borgo lentamente: piazza delle Erbe, il duomo, piazza della Cisterna, la rocca di Montestaffoli, la chiesa di Sant’Agostino.

Un piccolo appunto merita piazza della Cisterna, un punto di passaggio estremamente scenografico. Il nome della piazza arriva dal pozzo ottagonale che si trova nel centro. La più bella piazza di San Gimignano è sempre stato il centro commerciale del borgo, dove oggi si svolgono i mercati, si installano le giostre, si trovano le botteghe artigianali, mentre la vista spazio sulle case-torri e i palazzi circostanti.

Da non perdere il Museo della Vernaccia, centro comunale di documentazione e degustazione del vino Vernaccia locale: qui ti aspetta un percorso non solo di gusto ma anche conoscitivo.

Itinerario in Toscana: Siena

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Igers Siena (@igerssiena) in data: 25 Mag 2019 alle ore 12:41 PDT

Dopo aver visitato Volterra e San Gimignano, che ne dici di fare un salto a Siena, luogo ricco di storia, arte e forti tradizioni?

Per chi la visita per la prima volta, il consiglio è quello di andare dritti nel cuore della città, direttamente verso la meravigliosa piazza del Campo, luogo simbolo di Siena. Tra piazza del Campo, scenario del famoso Palio, e la Cattedrale si trovano le principali attrazioni: Palazzo Pubblico, fonte Gaia, il Duomo e il suo Battistero, Santa Maria della Scala, la Torre del Mangia…

Vale la pena salire fino agli  88 metri della Torre del Mangia: da lassù lo spettacolo è unico!
Merita un giro anche il Museo Civico di Siena dove si trova una delle allegorie più famose del mondo: quella del Cattivo e del Buon Governo di Lorenzetti. Il Duomo, con la sua facciata bianca e nera, rappresenta un gioiello speciale: all’interno troverai pavimenti pieni di simboli esoterici e storie religiose, numerosi tesori di Donatello, Pisano, Michelangelo e Pinturicchio, la famosa libreria Piccolomini.

Non si può lasciare Siena senza aver provato la sua cucina. I piatti tipici di questa città sono popolari e gustosi: in tavola non mancheranno cinghiale, crostini, salumi, pecorini, ribollite, cantucci e ricciarelli!

Dove dormire

Punto di partenza ideale per visitare questa zona della Toscana è Diacceroni, un agriturismo che offre ospitalità in formula b&b e glamping lodge. Se desideri dormire totalmente immerso nel verde della campagna toscana e trascorrere le tue giornate di scoperta tra Volterra, San Gimignano, Siena, Lucca e Firenze, questo è l’agriturismo che fa per te.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Agriturismo Diacceroni (@agriturismodiacceroni) in data: 31 Mag 2019 alle ore 8:18 PDT

Il casale è stato interamente ristrutturato e oggi propone confortevoli alloggi a tutti i suoi ospiti. Dalle finestre delle camere si gode una splendida vista sulle colline circostanti! Per le famiglie più avventurose che amano il campeggio ma che non vogliono rinunciare alla comodità c’è il glamping.
Per tutti una piscina e un ristorante per gustosissime cene a base di cucina casalinga e ingredienti tradizionali, a km 0.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Pool season is almost upon us! What’s your favorite Diacceroni location pool? #Pelagaccio #Diacceroni #Tuscany #Pool #Italy #TuscanyVacation

Un post condiviso da Agriturismo Diacceroni (@agriturismodiacceroni) in data: 5 Mag 2019 alle ore 4:49 PDT

Diacceroni offre la possibilità di organizzare tantissime attività in loco: potrai seguire lezioni di equitazione, corsi di cucina, organizzare una degustazione dell’olio o una visita guidata alle cantine, partire per un’escursione in bicicletta. L’agriturismo ha un occhio di riguardo anche per i più piccoli di casa: per loro ci sono tantissime attività creative, come laboratori e giochi di gruppo.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Agriturismo Diacceroni (@agriturismodiacceroni) in data: 10 Giu 2019 alle ore 3:24 PDT

Non ti rimane che leggere ancora più informazioni su questo agriturismo, guardare le foto e prenotarlo! Vai da Agriturismo Diacceroni!

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti