contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Tour della Sicilia Orientale: consigli di viaggio e itinerari

Stai preparando il tuo viaggio lungo la costa orientale della Sicilia? Ti sveliamo le tappe davvero imperdibili da includere nel tuo itinerario e ti consigliamo dove fermarti a dormire per rendere il tuo viaggio unico!

  • Ragusa, Noto e Siracusa
  • Catania
  • Etna e le Gole dell'Alcantara
  • Taormina e Castelmola
  • Acireale
  • La Strada del Vino dell'Etna
  • Dove dormire
Pagina
1
di 7

Oggi ti portiamo in Sicilia e precisamente nella sua parte orientale. Sarà un viaggio alla scoperta della Sicilia più autentica, nel suo patrimonio storico e culturale, del suo mare, tra la Val di Noto, Catania, l’Etna, la zona di Taormina e molto altro. Partiamo?

Ragusa, Noto e Siracusa

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Instagramers Siracusa (@igers.siracusa) in data: Apr 11, 2019 at 10:24 PDT

Nonostante le numerosissime bellezze presenti nella Val di Noto, di cui si potrebbe parlare all’infinito, abbiamo deciso di segnalarti tre soste da includere nel tuo tour della Sicilia orientale: Ragusa, Noto e Siracusa.

A Ragusa è la zona di Ibla a raccontare la storia della città. Le sue 50 chiese e i palazzi in perfetto stile Barocco rendono Ragusa Ibla un luogo speciale. Rimarrai affascinato dalle case, dalle piazzette e le stradine arrampicanti, dagli slarghi, dalle botteghe dei vecchi artigiani locali. La cucina del posto riflette una forte genuinità: prova i formaggi, le scacce e la cassata!

Noto, altra perla del Barocco siciliano, ti colpirà per i suoi monumenti e i palazzi storici. Lungo  Corso Vittorio Emanuele si trova la maestosa Chiesa di Santa Chiara, mentre la Cattedrale di San Nicolò, principale luogo di culto della città, si trova leggermente più avanti. Non dimenticare di fare un salto in una delle pasticcerie di Noto: qui i dolci siciliani come cannoli, cassate, granite e gelati sono imperdibili.

Sontuosi palazzi, labirinti di viuzze, scorci sul mare: questo in breve è ciò che troverai nel cuore di Siracusa, Ortigia. A dominare la parte più alta dell’isola di Ortigia c’è il Duomo di Siracusa che si affaccia sulla piazza omonima, elegante e maestosa. Il Castello Maniace, costruito per volontà di Federico II, risale al 1200 e affaccia direttamente sul mare. Piazza Archimede, occupata dalla fontana della dea Artemide, fa convergere intorno a se le principali vie di Ortigia.
A Siracusa si trova inoltre una delle zone archeologiche più vaste di tutto il Mediterraneo, il parco della Neapolis!
A tavola troverai pasta con le sarde, bottarga di tonno, numerosi piatti con pesce spada e zuppe di pesce.

Dopo tanta storia ti è venuta voglia di mare? Concediti un momento di relax sulle spiagge di zona: la spiaggia di Fontane Bianche, a 15 km da Siracusa, la famosa Riserva di Vendicari, con il mare di Calamosche, Eloro, Marianelli e la spiaggia di Torre Sveva stanno aspettando solo te.

Catania

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Catania Food Porn (@cataniafoodprn) in data: Mar 24, 2019 at 4:42 PDT

Ora è arrivato il momento di concedersi un giro a Catania. L’alternarsi del marmo bianco con la pietra nera vulcanica che ritroverai in tantissime strutture, rendendo ancora più armonica l’atmosfera della città ti sorprenderà!

A chi la visita per la prima volta consigliamo di vedere la Cattedrale di San’Agata, una chicca del barocco siciliano, Palazzo degli Elefanti, esempio equilibrato di decorazione barocca sapientemente unita all’ordine dello stile neoclassico; la vivace via Etnea, il Teatro Massimo Bellini e – non ultima – la fontana dell’Elefante, simbolo indiscusso di tutta la città.

Come non citare il famoso Mercato del Pesce: passeggiare tra le sue bancarelle e mescolarsi con i catanesi sarà un’esperienza irresistibile. Al mercato potrai assaggiare il miglior street food che abbia mai provato. I colori, gli odori e i sapori dello storico mercato ti permetteranno di immergerti nell’atmosfera folcloristica catanese.

Etna e le Gole dell’Alcantara

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 𝒜𝓃𝓉𝑜𝓃𝑒𝓁𝓁𝒶 (@antonella92a) in data: Apr 18, 2019 at 2:54 PDT

Sei in vena di avventura? Preparati a esplorare il paesaggio lunare dell’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa e le Gole dell’Alcantara, uniche nel panorama naturalistico italiano e europeo.

L’Etna si presenta maestoso e vigoroso durante tutte le stagioni dell’anno. Ma è durante la primavera e l’estate che – a nostro parere – presenta il suo volto più dolce, permettendo ai numerosi visitatori di percorrerlo a piedi, in auto, in quad, in jeep o in mountain-bike.
Se desideri raggiungere il cratere sommitale dell’Etna ti consigliamo di prenotare un’escursione organizzata, condotta da esperte guide locali. Chi viaggia in famiglia può visitare alcune grotte di scorrimento lavico più in basso, come la Grotta del Gelo.
Grande fascino racchiude la Valle del Bove, una profonda vallata circondata da pareti che arrivano fino a 1000 metri di altezza e un’estensione di 7 km.

Le Gole dell’Alcantara sono visitabili tutto l’anno e i numerosi sentieri che vi convergono permettono di raggiungerle anche quando il fiume è in piena. Per visitarle basta munirsi di comode scarpe da trekking e di costume da bagno! Qui il paesaggio è emozionante: le gole sono costituite da alte parete basaltiche dove scorrono e si insinuano le acque del fiume, formando piccole cascate e spiaggette isolate.

Taormina e Castelmola

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Taormina (@cittaditaormina) in data: Apr 1, 2019 at 12:39 PDT

Tra le mete più conosciute di tutta la Sicilia, Taormina è una delle località turistiche più amate grazie alle sue spiagge, il mare cristallino e le bellezze naturalistiche che la circondano. Nel corso del tempo Taormina ha sedotto poeti e scrittori, ha incantato viaggiatori illustri. Goethe parla di lei come un “lembo di paradiso sulla terra”.

Ti consigliamo di programmare una passeggiata a Taormina dall’ora del tramonto in poi per scoprire il suo fascino serale e notturno. Il Teatro Greco è il monumento più famoso, secondo teatro più grande di tutta la Sicilia. Da qui si gode un panorama magnifico che arriva sulla costa calabra e la costa ionica.

La cattedrale dedicata a San Nicola si trova nella suggestiva piazza del Duomo, da cui si Corso Umberto I, la strada principale di Taormina, caratterizzata da un susseguirsi di negozi, botteghe, e ristorantini caratteristici. Entrando e uscendo dai vicoli che si propagano dal Corso, troverai tutto il fascino antico della città.

Dopo aver visitato Taormina non dimenticare di fare un salto a Castelmola, un piccolo comune distante appena 4 km da Taormina, rientrato da qualche anno tra i borghi più belli d’Italia. Il piccolo centro di Castelmola ha una particolarità davvero preziosa: il panorama offre una piacevole vista su tutta la costa orientale dell’isola.

Per chi desidera fare un tuffo dopo aver visitato Taormina, Isola Bella è la meta ideale. La spiaggia di Isola Bella è libera, il mare è turchese e trasparente, il fondale scoglioso ma ricchissimo di pesci. Cosa volere di più?

Non dimenticare Acireale

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da javiermat (@javiermat) in data: Apr 18, 2019 at 12:52 PDT

Una elegantissima cittadina barocca situata a pochi km da Catania. Acireale non è sempre menzionata nei classici itinerari turistici, ma noi ci teniamo tantissimo a citarla come tappa obbligata se si visita la Sicilia orientale!

Acireale, nel tempo, è diventata famosa per il suo Carnevale, uno dei più popolari e colorati di tutta la Sicilia. I festeggiamenti per il Carnevale di Acireale durano un’intera settimana e si compongono di carri allegorici, fiori, maschere goliardiche e un’atmosfera allegra.

Ad Acireale il barocco ha lasciato un segno indelebile: si intravede nel Duomo, nel Quartiere del Suffragio, nei palazzi situati tra via Dafnica e via Galatea, nel Palazzo di Città, nella Basilica di San Sebastiano. Perditi tra i suoi vicoli e le stradine bianche, i cento campanili, i palazzi riccamente decorati, il famoso mercato del pesce, il panorama spettacolare che si gode del terrazzo della Villa Belvedere.

Se l’opera dei pupi è stata dichiarata patrimonio orale e immateriale dell’umanità dall’Unesco, Acireale è il posto giusto per entrare in contatto con il teatro dei pupi e i pupari: gli artigiani mettono in scena gli episodi di epica cavalleresca ancora oggi, con passione e maestria. Occorre informarsi per assistere a uno di questi spettacoli.

Prima di andar via non dimenticate di assaggiare la famosa granita con brioscia. I locali dicono che la loro è la migliore granita di tutta la Sicilia. Provare per credere!

L'idea in più: percorrere la Strada del Vino dell'Etna

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Strada del vino dell'Etna (@stradadelvinodelletna) in data: Ago 7, 2017 at 5:12 PDT

La Strada del Vino dell’Etna si dirama intorno al vulcano e lo avvolge interamente, attraversando paesaggi variegati e graziose località. Pensa che la zona di produzione dell’Etna DOC interessa ben 20 comuni in provincia di Catania, in un saliscendi che parte da 400 metri sul livello del mare e supera i 1000 metri di altezza. Il percorso ha proprio lo scopo di valorizzare il vino etneo nelle sue tre qualità, bianco, rosso e rosato. Se sei un’amante del buon vino quindi, non perdere l’occasione di visitare questa zona.

La strada può essere percorsa in auto, in bici ma anche in treno grazie alla Ferrovia Circumetnea. Aziende agricole, cantine, enoteche, ristoranti e musei dedicati alla vite e al vino la rendono un luogo davvero speciale. Per percorrere la Strada del Vino dell’Etna parti da Riposto e prosegui verso Giare, Mascali, Zafferana Etnea, Linguaglossa, Randazzo, Bronte. Preparati a fare il pieno di natura, profumi e tradizioni!

Dove dormire durante un tour della Sicilia Orientale

Ora che il tuo itinerario per visitare la Sicilia orientale è deciso, non ti rimane che scegliere l’alloggio per le tue vacanze!

Totalmente immerso in un vasto agrumeto, tra profumi di zagra e gelsomini, la dimora di charme Verde Nobile sta aspettando solo te. Questa antica villa risale alla metà dell’800 e si trova in una posizione eccezionale, su un’acropoli tra l’Etna e il mare, con una vista speciale su Taormina.

Puoi scegliere se alloggiare in appartamento, suite, camere matrimoniali superior. E se vuoi rilassarti o farti coccolare da un buon massaggio la struttura dispone di una piccola area benessere con vasca Jacuzzi!

In più Verde Nobile organizza gite sull’Etna, uscite in barca, lezioni di fitness, passeggiate nei sentieri che si diramano dalla struttura e per gli amanti dello slow-living passeggiate fra gli agrumi.

Vai a vedere subito le foto di Verde Nobile - Dimora di Charme e contatta l’agriturismo per il tuo prossimo viaggio.

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti