contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Terra di Puglia: mare, ritmi, sapori

Puglia, la regione d'Italia con la più lunga estensione costiera, bagnata sia dal Mar Adriatico che dal Mar Ionio, è la terra che più si adatta per una vacanza al mare.

  • Pagina 1
  • Sapori e tradizioni
  • Salento
Pagina
1
di 3

Situata nel tacco dello stivale italiano, i suoi 784 Km di costa offrono comunque la possibilità di godere i piaceri di tante vacanze diverse. Infatti, nonostante la Puglia sia la regione meno montuosa d'Italia e la presenza dell'ulivo domina in tutta la sua estensione, il suo paesaggio varia da provincia a provincia.

Viaggio in Puglia: dalla Foresta Umbra a Lecce tra paesaggi, valli e borghi meravigliosi

Viaggio in Puglia - Lecce

Si passa così dalla fitta vegetazione della Foresta Umbra nel cuore del Parco nazionale del Gargano (Foggia), all'altopiano carsico della Murgia, un'altra area protetta ricca di grotte, santuari, fortificazioni di difesa, chiese e insediamenti rupestri e al peculiare centro storico di Bari, caratterizzato da una storia millenaria; per poi proseguire verso Taranto con il suo omonimo Golfo e sfociare nel brindisino con le sue costruzioni in pietra, i trulli e la Valle d'Itria, caratterizzata da una vegetazione rigogliosa, ed infine tuffarsi nella provincia di Lecce, cuore del Salento, dominata dagli imponenti ulivi secolari dai tronchi contorti sull'accesa terra rossa, dal ricco barocco e dall'alternarsi di lunghe spiagge dorate e di scogliere.

Viaggio in Puglia: una terra di cultura e tradizione

Viaggio in Puglia - sapori

Alla varietà di paesaggi seguono naturalmente una varietà di culture e tradizioni, soprattutto enogastronomiche, con un elemento comune per tutte però, la produzione di prodotti semplici, frutti della terra. I piatti tipici di questa regione, da Nord a Sud, si costituiscono di prodotti dell'agricoltura, offrendo quindi genuini sapori del passato. A farla da padrone è sicuramente l'olio d'oliva extravergine, seguito dalla pasta casareccia, dai caratteristici pomodorini pugliesi, dai legumi, dal pesce e dai frutti di mare, dalla carne di cavallo, dal pane fatto in casa di origine contadina e dalla cosiddetta "friseddra", il tutto accompagnato da profumati e gustosi aromi e spezie, quali basilico, capperi ed origano.

Il contrasto tra l'arida terra rossa, la selvaggia e tipica vegetazione della macchia mediterranea che dominano questo estremo lembo di terra, e le moribe spiagge dorate, bagnate da limpidissime acque da far invidia a rinomate località oltreoceano, è reso ancora più affascinante dalla ricca presenza di siti e testimonianze di antiche popolazioni e di luoghi di interesse artistico.

La Puglia infatti, è terra di civiltà antichissime, numerosi sono gli insediamenti rupestri e le necropoli accessibili e visitabili. Grande importanza rivestono gli scavi messapici tra le province di Brindisi e Lecce, ed i luoghi di culto, uno tra tutti la Chiesa di San Pio a San Giovanni Rotondo (Foggia). Inoltre, meritano senz'altro una visita: Castel del Monte (Andria) ed Alberobello (Bari) dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, senza dimenticare naturalmente il Barocco Leccese nel cuore del Salento.

Ed è proprio in questa vivace terra bagnata da due mari, che vogliamo accompagnarvi in occasione della prossima estate, ormai alle porte.

Viaggio in Puglia: Salento...non solo sole, mare e vento!

Viaggio in Puglia - mare

Il nostro itinerario ha inizio a Lecce, splendida città detta la "Firenze del Sud" o la "Firenze del Barocco" proprio grazie al particolare sviluppo del barocco salentino, il quale trova la sua massima espressione nella Basilica di Santa Croce. Di grande effetto anche Piazza del Duomo, circondata da edifici barocchi e che consigliamo di visitare anche di sera, illuminata da un suggestivo gioco di luci. Dopo una piacevole passeggiata lungo le strette vie sulle quali si affacciano le caratteristiche botteghe artigiane, proseguiamo verso Piazza S.Oronzo, nella quale si impone l'anfiteatro di epoca romana. Lasciamo quindi l'entroterra, e dopo 33 km raggiungiamo San Cataldo, lido di Lecce, piccolo centro peschereccio.

Da qui ci dirigiamo verso Otranto ed i laghi Alimini. Otranto, bellissima cittadina quasi completamente circondata da possenti mura, si affaccia sullo stretto che prende il suo stesso nome, il canale di Otranto. Particolarmente viva in estate, le sue vie trasudano storia in ogni angolo e si popolano di turisti, attirati dal mare, dalla vista mozzafiato e dalle piacevoli e animate serate ricche di eventi.
Da Otranto giungiamo poi con soli 11 Km a Porto Badisco, un piccolo paese in una graziosa insenatura rocciosa, di grande suggestione la Grotta dei Cervi che conserva una delle più importanti pitture rupestri di età neolitica.

Lasciata Porto Badisco ci muoviamo all'insegna di Castro, un grazioso borgo che gode di una magnifica posizione panoramica sul mare. Da Castro raggiungiamo facilmente Capo Santa Maria di Leuca, graziosa località balneare posta all'estremità della penisola salentina e nota anche per l'omonimo santuario meta di pellegrinaggi.

Percorrendo 50 Km della bellissima strada litoranea, si giunge poi a Gallipoli con le sue bianche case orientaleggianti, situata su un'isoletta che si protende nel Mar Ionio.
Da Gallipoli procediamo verso Nord, costeggiando lo Ionio ed in particolare la riviera di Nardò: ed incontriamo Santa Maria al Bagno, famosa per le sue terme; Santa Caterina, ridente località balneare. Notevole in questa zona è soprattutto il Parco naturalistico di Portoselvaggio, con le sue pareti a strapiombo nel mare dove in alcuni punti vi precipitano anche dall'altezza di 40 metri, con la sua Grotta del Capelvenere e la Grotta di Uluzzo.

Proseguendo ancora verso nord, incontriamo poi Torre Inserraglio, Torre Sant’Isidoro, Torre Squillace, la bellissima Torre Porto Cesareo e Torre Chianca, la costa segue intercalata da calette e piccole insenature con acque purissime. Giungiamo infine a Porto Cesareo, un notevole centro turistico con chilometri di spiagge attrezzate e bagnate da un mare limpidissimo e trasparente. Mare questo, che ospita un arcipelago di isolotti, il più noto dei quali è l’Isola dei Conigli.

Termina qui il nostro viaggio, accompagnato naturalmente dai travolgenti ritmi di tamburelli, mandolini, nacchere, chitarra e armonica della pizzica e della taranta, danze popolari, ormai molto diffuse, che animano feste e sagre di tutto il Salento e che siamo sicuri vi conquisteranno.

Visita la pagina dei nostri agriturismi in Puglia

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti