contactModalFeedback

Spunti di viaggio

Cosa mangiare a Verona: piatti tipici e sapori della tradizione

Alla scoperta della cucina tipica veronese, fra i sapori e i piatti della tradizione. Un tour nella città di Romeo e Giulietta, ma anche del pandoro e dei vini della Valpolicella. 

Una meravigliosa città come Verona non poteva farsi mancare ottimi piatti da gustare. Di fronte al balcone di Giulietta, a Piazza delle Erbe e all'Arena, forse la cucina tradizionale veronese passa in secondo piano.

Tuttavia, la sua è una lunga storia di deliziosi banchetti e ottimo cibo fin dai tempi antichi. Tutto questo ha portato Verona a diventare una meta unica anche per soddisfare il palato.

E oggi ne andiamo a scoprire i sapori più tipici e tradizionali.

Primi piatti di Verona

Pasta e Vialone Nano

Grande sapienza a Verona e provincia è riservata alla preparazione dei primi piatti. I Veronesi hanno legato con cura alcune specialità del luogo per dar vita a piatti prelibati. In queste terre si coltiva la qualità di riso Vialone Nano Veronese IGP. Perfetta base per i risotti all'Amarone, specialità vinicola della Valpolicella, e per il risotto al tastasal, l'impasto di carne da cui viene poi ricavato il salame.

Agriturismo Ca' di Pea Verona

Primi piatti veronesi e molto altro all'Agriturismo Ca' del Pea

A Verona dovrai assaggiare anche la pasta fatta in casa. In particolare gli gnocchi, cucinati al sugo o dolci con lo zucchero. La pasta e fasoi, grande classico del veronese e non solo. I bigoli con le sarde, e i tortellini di Valeggio (sul Mincio), preparati con una sfoglia tirata sottilissima e ripieni di carne. Tutti piatti nati poveri, ma che oggi rappresentano il cuore succulento della gastronomia veronese.

Secondi piatti di Verona

Assaggiando il sapore della cucina di Verona ci si addentra, in un modo o nell'altro, nella sua storia. Si dice che, dopo una sanguinosa battaglia tra Teodorico e Odoacre, nel 489, i molti cavalli caduti in battaglia furono cucinati dai Veronesi, cuocendo la carne nel vino rosso della Valpolicella, e condendola con aromi e verdure. Quello fu l'antenato della Pastissada de caval, spezzatino-specialità da assaggiare nei ristoranti veronesi, accompagnato da una sempre presente polenta.

Altra leccornia è il bollito con la pearà. Quest'ultima è una salsa tipica del veronese, il cui nome è tradotto in 'pepata'. Viene fatta con un brodo in cui si scioglie il midollo, e vi si unisce pane grattugiato, olio, pepe e sale. Un accompagnamento che troverai spesso accanto ai bolliti o ad altri tipi di carne.

Agriturismo Scriciol Verona

I gusti della tradizione veronese all'Agriturismo Scriciol

Dolci tipici veronesi

Il Pandoro e il suo antenato

Fu nel 1894 che Domenico Melegatti diede vita ad una leggenda veronese come il pandoro. Il punto dove si trovava il suo negozio è ancora riconoscibile dall'insegna rimasta a testimonianza. È sempre a Verona che si può tuttavia risalire alle vere origini del pandoro, assaggiando ancora quello che è considerato il suo antenato. Si tratta del Nadalin, secondo leggenda inventato da un soldato lanzichenecco in battaglia.

Le Torte tradizionali di Verona

Ma se il pandoro e compagnia si possono mangiare solo in un certo periodo, durante tutto l'anno potrai assaggiare la Torta Russa o Torta di Verona. Uno dei dolci più famosi della città, dalla forma simile al colbacco russo (da qui, probabilmente, il nome), insaporito dall'aroma del rum e dal sapore delle mandorle.

Anche la Torta Puina è considerata a pieno titolo un dolce tipico della tradizione veronese. Puina vuol dire ricotta, che è l'ingrediente principale che insaporisce e contraddistingue il suo impasto. Altro dolce tipico stagionale sono i crostoli, ovvero il nome che i Veronesi danno alle chiacchiere carnevalesche.

Cosa comprare di tipico di Verona

Vini, salumi e formaggi

Non c'è niente di meglio che portarsi a casa qualcosa che ci ricordi la nostra gita. Quando tornerai da Verona, ci sono alcune specialità che ti consigliamo di portare con te. Come prima cosa, il vino. Il territorio di Verona e della Valpolicella, in generale, produce ottime bottiglie. L'Amarone, in primis, ma anche il Bardolino, il Soave, il Recioto e il Custoza. Altrimenti, orientati su salumi, come la tipica soppressa, o i formaggi, di cui è rappresentanza il Monte Veronese DOP, formaggio di origini addirittura medievali.

Pasticceria veronese e Pan de Verona

Per una vera e propria chicca, acquista il Pan de Verona, ricetta semplice ma realizzata con grano scelto, che dona a questo prodotto un sapore inconfondibile. Ti consigliamo poi qualche specialità tipica della pasticceria veronese: il Nadalin, l'Offella di Bovolone, le sfogliatine di Villafranca o il mandorlato di Cologna Veneta. Un modo semplice per sentire il gusto di Verona anche quando ti troverai distante da questa affascinante città.

Tutti questi e molti altri prodotti tipici di Verona li puoi gustare nei nostri agriturismi con ristorante a Verona e provincia.

Scegli quello che più ti aggrada e ...buon appetito!

Foto copertina: natygid e gaiaconcu su Instagram

Caricamento in corso
Agriturismo aggiunto ai preferiti
Agriturismo rimosso dai preferiti